AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO ALLA PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE PER LA COSTITUZIONE DELL’ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE MONOCRATICO (O.I.V)

Scheda di dettaglio

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AA. GG.

 Visto il D.lgs. 18 agosto 2000, n. 267 “Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali”;
 Visto il D.lgs. 30 marzo 2001 e s.m.i., recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche;
 Visto il D.lgs. 27 ottobre 2009, n. 150 di attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e trasparenza delle pubbliche amministrazioni;
 Visto il Regolamento comunale sull’ordinamento degli Uffici e dei Servizi, approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 52 del 25/03/2013 ed, in particolare, l’art. 40 del medesimo regolamento comunale inerente le funzioni, i requisiti, la durata in carica e la nomina del componente l’Organismo indipendente di valutazione della performance (di seguito O.I.V.), come modificato dalla deliberazione di Giunta Comunale n. 82 del 14/05/2013;
 Vista la deliberazione n. 12 del 27/02/2013 della Civit (Commissione per la valutazione, la trasparenza e l’integrità delle Amministrazioni Pubbliche), con la quale sono stati definiti i criteri per la nomina dei componenti dell’O.I.V.;
 Vista la deliberazione di Giunta Comunale n. 70 del 18/04/2013, con la quale sono stati recepite le linee guida fornite dalla Civit in materia di nomina dell’O.I.V.;
 Vista la deliberazione di Giunta Comunale n. 80 dello 03/05/2013, con la quale è stato definito il compenso spettante all’O.I.V.,

RENDE NOTO

che questa Amministrazione comunale intende procedere alla costituzione dell’Organismo Indipendente di Valutazione della performance (O.I.V.), organismo monocratico esterno all’Ente, nominato dal Sindaco, secondo le modalità di cui ai successivi punti.


1. COMPOSIZIONE E FUNZIONI DELL’ORGANISMO

L’Organismo Indipendente di Valutazione (O.I.V.), organo monocratico esterno all’Ente:
a) propone il sistema e la metodologia di valutazione della performance organizzativa e di quelle individuali del Segretario generale, posizioni organizzative, alte professionalità e personale;
b) monitora il funzionamento complessivo del sistema della valutazione, della trasparenza ed integrità ed elabora una relazione annuale sullo stato dello stesso ed, in particolare, sulla performance organizzativa dell’intero Ente e delle singole strutture, anche avvalendosi delle risultanze del controllo di gestione;
c) comunica tempestivamente le criticità riscontrate ai competenti organi interni di governo dell’Ente, nonché cura le medesime comunicazioni nei confronti degli organismi esterni di controllo;
d) valida la Relazione sulla performance di cui all’art. 10 del d.lgs. n. 150/2009 e ne assicura la visibilità attraverso la pubblicazione sul sito istituzionale dell'amministrazione;
e) garantisce la correttezza dei processi di misurazione e valutazione, nonché dell'utilizzo dei premi di cui al Titolo III del D. Lgs. n. 150, secondo quanto previsto dal medesimo decreto, dai contratti collettivi nazionali, dai contratti integrativi, dai regolamenti interni all'amministrazione, nel rispetto del principio di valorizzazione del merito e della professionalità;
f) sulla base del sistema di misurazione e valutazione, propone al Sindaco la valutazione annuale dei responsabili e l’attribuzione ad essi dei premi collegati alla performance;
g) supporta il Sindaco nella valutazione del Segretario generale e dei Responsabili di Settore;
h) è responsabile della corretta applicazione delle linee guida, delle metodologie e degli strumenti
predisposti dalla Commissione di cui all'articolo 13 del D. Lgs. n. 150/2009;
i) promuove ed attesta l’assolvimento degli obblighi relativi alla trasparenza ed all’integrità;
l) esercita le attività di controllo strategico di cui all'articolo 6, comma 1, del citato decreto legislativo n. 286 del 1999, e riferisce, in proposito, direttamente all'organo di indirizzo politico-amministrativo;
m) verifica i risultati e le buone pratiche di promozione delle pari opportunità;
n) certifica, nella relazione di cui alla lett. b) i risparmi sui costi di funzionamento derivanti da processi di ristrutturazione, riorganizzazione ed innovazione all’interno dell’Ente ai fini di destinare risorse aggiuntive che saranno ripartite per come previsto dalla legge e dalla contrattazione decentrata integrativa;
o) esegue ogni altro compito assegnato da leggi, statuti e regolamenti.


2. SEDE E SVOLGIMENTO DELL’ATTIVITA’

L’Organismo indipendente di valutazione, la cui sede è presso la residenza municipale di questo Comune, coordina le singole attività di controllo e di valutazione ed opera in posizione di autonomia rispetto alle strutture operative.
Per lo svolgimento delle attività, al componente dell’Organismo è garantito l’accesso a tutte le informazioni di natura contabile, patrimoniale, amministrativa e operativa gestite da ciascun settore.

 

3. REQUISITI GENERALI

Il candidato/a alla nomina di componente dell’Organismo indipendente di valutazione della performance deve essere in possesso, alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della propria candidatura a tale nomina, i seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana o di uno dei Paesi membri dell’Unione Europea;
b) laurea magistrale (LM), Laurea Specialistica (LS) o quadriennale se conseguita nel previgente ordinamento in scienze economiche e statistiche, giurisprudenza, scienze politiche, ingegneria gestionale o lauree equivalenti;
c) per coloro in possesso di altra laurea magistrale, specialistica o del vecchio ordinamento, è richiesto altresì un titolo di studio post-universitario (scuola di specializzazione, master, dottorati di ricerca) nelle materie afferenti i suddetti titoli di studio, nonché ai settori dell’organizzazione e della gestione del personale delle pubbliche amministrazioni, del management, della pianificazione e controllo di gestione, o della misurazione e valutazione della performance;
d) in alternativa al titolo di studio post-universitario, per coloro che sono in possesso di altra laurea magistrale, specialistica o del vecchio ordinamento, è richiesto il possesso di un’esperienza di almeno 5 (cinque) anni, in posizione dirigenziale, nella pubblica amministrazione o presso aziende private, nel campo dell’organizzazione e del personale, del management, della pianificazione e controllo di gestione, della misurazione e valutazione delle performance e dei risultati, ovvero aver maturato un’esperienza di almeno 5 (cinque) anni quale componente di organismi di valutazione;
e) i titoli di studio conseguiti all’estero sono considerati utili, purchè riconosciuti equipollenti dalle competenti autorità ad uno dei titoli italiani sopra indicati;
f) buona e comprovata conoscenza della lingua inglese;
g) buone e comprovate conoscenze informatiche;
h) adeguate competenze e capacità manageriali e relazionali, dovendo promuovere i valori del miglioramento continuo della performance e della qualità del servizio, nonchè della trasparenza e della integrità.

I suddetti requisiti e quelli di seguito richiesti dovranno essere dettagliatamente descritti in apposito curriculum da allegare alla domanda di cui al punto 11.


4. ULTERIORI TITOLI DI STUDIO VALUTABILI

Fermo restando il possesso del titolo di studio di cui sopra, saranno oggetto di valutazione i titoli di studio nelle medesime materie, conseguiti successivamente al diploma di laurea e rilasciati da istituti italiani o stranieri o da primarie istituzioni formative pubbliche.
Ai fini della ponderazione del titolo, si terrà adeguatamente conto dei titoli conseguiti all’esito di un percorso formativo di durata comunque superiore a quella annuale (dottorato di ricerca, master di II livello, corsi di specializzazione) rispetto ad altri titoli di specializzazione.
E’ valutabile, se afferente alle materie di cui al punto 3, un congruo periodo post-universitario di studi o di stage all’estero.

5. REQUISITI ATTINENTI ALL’AREA DELLE ESPERIENZE PROFESSIONALI

E’ richiesto il possesso di un’esperienza almeno triennale, in posizione di responsabilità, anche presso aziende private, nel campo del management, della pianificazione e controllo di gestione, dell’organizzazione e della gestione del personale, della misurazione e valutazione della performance e dei risultati, ovvero nel campo giuridico-amministrativo, tenendo conto anche dei compiti che derivano dall’applicazione della legge n. 190/2012.

Ai fini del rinnovo o della nomina dell’OIV, assume rilievo l’esperienza già maturata nella stessa qualità, anche presso altra amministrazione e che non si sia conclusa, prima della scadenza del mandato, per rimozione motivata dall’incarico.

6. INCOMPATIBILITA’

Ai sensi dell’articolo 14, comma 8, d. lgs. n. 150/2009, il componente dell’Organismo indipendente di valutazione non può essere nominato tra soggetti che rivestano incarichi pubblici elettivi o cariche in partiti politici o in organizzazioni sindacali ovvero che abbiano rapporti continuativi di collaborazione o di consulenza con le predette organizzazioni, ovvero che abbiano rivestito simili incarichi o cariche o che abbiano avuto simili rapporti nei tre anni precedenti la designazione.
Parimenti non può essere incaricato chi abbia in corso rapporti di lavoro dipendente o rapporti di collaborazione con l’Ente o che comunque sia, per la sua attività, in conflitto di interessi con l’Ente.
Non può essere incaricato chi, in generale, abbia cause di incompatibilità o ostative per lo svolgimento dell’incarico in base alla normativa vigente ed, in particolare:
a) sia stato condannato, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti dal capo I del titolo II del libro secondo del Codice Penale;
b) abbia svolto incarichi di indirizzo politico o ricoperto cariche pubbliche elettive presso l’amministrazione interessata nel triennio precedente la nomina;
c) sia responsabile della prevenzione della corruzione presso la stessa amministrazione;
d) si trovi, nei confronti dell’amministrazione, in una situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi propri, del coniuge, di conviventi, di parenti, di affini entro il secondo grado;
e) abbia riportato una sanzione disciplinare superiore alla censura;
f) sia magistrato o avvocato dello Stato che svolga le funzioni nello stesso ambito territoriale regionale o distrettuale in cui opera l’amministrazione presso cui deve essere costituito l’OIV;
g) abbia svolto non episodicamente attività professionale in favore o contro l’amministrazione;
h) abbia un rapporto di coniugio, di convivenza, di parentela o di affinità entro il secondo grado con responsabili di settore in servizio nell’amministrazione presso cui deve essere costituito l’OIV, o con il vertice politico – amministrativo o, comunque, con l’organo di indirizzo politico – amministrativo;
i) sia stato motivatamente rimosso dall’incarico di componente dell’OIV prima della scadenza del mandato;
l) sia, ai sensi dell’art. 2382 c.c., nello stato di: interdetto, inabilitato, fallito o aver riportato condanne ad una pena che comporti l’interdizione, anche temporanea, dai pubblici uffici;
m) sia in uno stato ostativo previsto dalla legge a stipulare contratti con le pubbliche amministrazioni;
n) sia revisore dei conti presso la stessa amministrazione;
o) presso gli enti locali, incorre nelle ipotesi di incompatibilità e ineleggibilità previste per i revisori dei conti dall’art. 236 del d. lgs. n. 267/2000.

 

7. ESCLUSIVITA’ DEL RAPPORTO

Nessun componente può appartenere contemporaneamente a più organismi indipendenti di valutazione o Nuclei di valutazione.
Il principio di esclusività può essere derogato nelle ipotesi in cui si tratti di incarichi in enti di piccole dimensioni che trattano problematiche affini e che operano nella stessa area geografica, anche in relazione alla valutazione complessiva degli impegni desumibili dal curriculum vitae.

8. DURATA E REVOCA DELL’INCARICO

L’incarico ha durata triennale, con decorrenza dalla data indicata nel provvedimento di nomina.
Il Sindaco potrà disporre la revoca anticipata con provvedimento motivato nel caso sopraggiunga incompatibilità o per comportamenti lesivi per l’immagine dell’Ente o in contrasto con il ruolo assegnato.
9. COMPENSO

Al componente sarà attribuito un compenso annuo, comprensivo di eventuale rimborso spese di viaggio, vitto e soggiorno, pari ad € 4.700,00, oltre IVA e CPA.

10. ACCERTAMENTO DELLE COMPETENZE RICHIESTE


Le capacità e le competenze specifiche di cui ai precedenti punti vengono accertate nel corso dell’istruttoria finalizzata alla nomina, dagli elementi desumibili dal curriculum vitae e mediante un eventuale colloquio.
L’interessato/a deve illustrare, in una relazione di accompagnamento al curriculum vitae, le esperienze ritenute significative in relazione ai risultati individuali ed aziendali ottenuti, nonché esporre l’attività e gli obiettivi che ritenga debba perseguire l’Organismo.
Acquisite le istanze, il Sindaco individua e nomina il componente dell’Organismo con proprio provvedimento da pubblicare sul sito istituzionale dell’Ente.

11. MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA

Gli interessati, in possesso dei requisiti richiesti, potranno presentare apposita domanda, da redigersi secondo l’allegato schema, indirizzata al “Sindaco del Comune di Oria – Via Epitaffio n. 1 – 72024 Oria (BR)”.
La predetta domanda dovrà indicare: le generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita), il codice fiscale, la residenza, il titolo di studio posseduto, il recapito telefonico del fax e/o l’indirizzo e-mail da intendersi quale unico recapito ove ricevere eventuali comunicazioni inerenti il presente procedimento ed, inoltre, l’indicazione dell’assenza di situazioni di incompatibilità e di conflitto di interessi, nonché di cause ostative alla nomina di cui al precedente punto 6.
Alla predetta domanda dovranno essere allegati, a pena di esclusione:
- Il curriculum formativo e professionale, redatto secondo il modello europeo, dal quale risultino le competenze e le esperienze utili alla nomina di che trattasi;
- relazione di accompagnamento di cui al precedente punto 10;
- fotocopia, in carta semplice, di un documento di riconoscimento in corso di validità.

La domanda, il curriculum e la relazione di accompagnamento, redatti in carta semplice, le cui dichiarazioni saranno rese ai sensi e per gli effetti degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, dovranno essere datati e sottoscritti, a pena di non ammissione alla selezione, con firma autografa e per esteso del candidato.

L’Amministrazione si riserva di controllare la veridicità delle dichiarazioni rese dai candidati, a norma degli articoli 71 e 76 del D.P.R. n. 445/2000 e di richiedere copia dei titoli e dei documenti citati nel curriculum, non rilasciati da pubbliche amministrazioni.

I predetti documenti dovranno essere prodotti, entro e non oltre il perentorio termine delle ore 12,00 del giorno 06 giugno 2013, pena la non ammissione alla selezione, con una delle seguenti modalità:

- tramite fax al seguente numero 0831/840401;
- tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo mail: protocollo.comune.oria@pec.rupar.puglia.it;
ovvero, in busta chiusa, sul cui esterno, oltre le indicazioni del mittente ed il predetto destinatario ed indirizzo, dovrà essere riportata la dicitura “Contiene domanda per candidatura OIV”:
- direttamente a mano presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente (dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00 – Giovedì pomeriggio dalle ore 16,00 alle 18,00). In tal caso farà fede il timbro di arrivo apposto dal dipendente preposto al ricevimento;
- tramite raccomandata con avviso di ricevimento in busta chiusa a mezzo di Poste Italiane o altro fornitore di detto servizio provvisto delle autorizzazioni previste dalla legge.
Non verranno prese in considerazione le domande pervenute oltre la data e l’ora stabilite, restando il recapito della lettera ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi ragione, non pervenga entro il termine utile all’indirizzo suindicato.

L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità in caso di dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del domicilio o del recapito da parte del candidato ovvero da eventuali disguidi postali o da fatti comunque imputabili a terzi, al caso fortuito o alla forza maggiore.
La presentazione della candidatura si intenderà quale accettazione delle condizioni previste nel presente avviso.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di revocare o modificare in tutto o in parte il presente avviso qualora ne ravvisi l’opportunità per ragioni di pubblico interesse, nonché comunque di acquisire ulteriori candidature qualora quelle pervenute nei termini di cui al presente avviso risultino insufficienti o inadeguate.

12. MODALITA’ DI NOMINA

L’O.I.V. viene nominato con provvedimento del Sig. Sindaco, tenuto conto dei curricula presentati, previo accertamento dei requisiti, delle competenze e delle capacità specifiche richieste, ed a seguito di eventuale colloquio.
Il provvedimento di nomina è adottato senza valutazione comparativa.
La procedura di cui al presente avviso non dà luogo alla formazione di alcuna graduatoria.

13. COMUNICAZIONI DELL’AMMINISTRAZIONE

Questo Comune effettuerà ai candidati le eventuali comunicazioni inerenti il presente procedimento esclusivamente tramite fax ovvero posta elettronica rispettivamente al numero telefonico o indirizzo e-mail comunicati dai candidati.
La pubblicazione all’Albo Pretorio on-line di questo Comune del decreto sindacale di nomina dei componenti dell’O.I.V. avrà valore, per ogni effetto di legge, quale notifica nei confronti di tutti i candidati partecipanti al presente procedimento.

14.PARI OPPURTUNITA’

Questa Amministrazione garantisce, ai sensi della vigente normativa, pari opportunità tra uomini e donne ed anche nei confronti dei canditati con disabilità.


15. INFORMATIVA EX ART. 13 D.LGS.196/2003

Il trattamento dei dati personali contenuti nei documenti presentati dai canditati sarà improntato, a norma del d.lgs.30/06/2003, n. 196, ai principi di correttezza, liceità, pertinenza e trasparenza, tutelando la riservatezza e i diritti dei canditati.
Ai sensi dell’art. 13 del predetto decreto si fornisce la seguente informativa.
I dati personali dei canditati saranno trattati dal Comune di Oria:
- esclusivamente al fine di individuare l’ esperto esterno a questa Amministrazione da nominare quale O.I.V.;
- con strumenti analogici (cartacei) ed elettronici;
-a norma delle vigenti norme legislative e regolamentali: per le comunicazioni agli organi di questa Amministrazioni e di altre pubbliche amministrazioni esclusivamente per le finalità istituzionali afferenti al presente procedimento; per la diffusione del sito istituzionale del Comune di Oria del decreto di nomina dei componenti e del relativo contratto e di ogni altro provvedimento eventualmente da adottare.
Si informa che il conferimento dei dati è indispensabile ai fini della partecipazione al procedimento finalizzato alla nomina del componente esterno del’OIV e del relativo rapporto contrattuale, con avvertenza che il mancato conferimento, anche parziale, degli stessi comporterà l’impossibilità di accettare la candidatura.
Il titolare del trattamento e il Comune di Oria, con sede legale in Via Epitaffio n. 1 ed il responsabile del trattamento e’ il responsabile del procedimento: Dr.ssa Francesca Amelia Di Pompo, Responsabile del Settore Affari Generali – Servizio Personale.
L’interessato è titolare dei seguenti diritti previsti dall’art. 7 del d.lgs. n.196/2003:
-diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione informa intellegibile .
-diritto di ottenere l’indicazione:
a) dell’origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possano essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato del territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
-Diritto di ottenere:
a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro i quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
-diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b)al trattamento dei dati che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

 

Oria, 20 Maggio 2013

 

  • Numero: 1017
  • Periodo di validità: Da 21.05.13 fino a 27.10.20
X
Torna su