Quinto Mario Corrado

Dopo aver dimorato in Bologna per perfezionarsi nelle Lettere e nelle Scienze, nella Teologia e nella Giurisprudenza se ne tornò in Oria dove insegnò presso i Conventi dei Celestini e dei Francescani.

Si trasferì a Roma dove entrò in contatto con gli Uomini più illustri sotto il pontificato di Paolo III, mentre rientrato ad Oria fu Vicario dell'arcivescovo Giancarlo Bovio.

Quinto Mario Corrado
Periodo: Oria 1508 - ivi 1575

Stanco dei contrasti con le autorità, Q.M. Corrado si trasferì prima a Salerno poi a Napoli presso il palazzo del Cardinale Carafa ottenendo così da Papa Gregorio XIII la carica di Arcidiacono della Cattedrale di Oria. Morì di febbre violenta.

X
Torna su